Come tieni la sigaretta ? I diversi modi di fumare

Il gesto è uno dei modi più primitivi per comunicare con gli altri, può essere un mezzo per esprimersi.

Esiste anche il gesto azione, cioè modo di fare: se comunichiamo e agiamo attraverso i gesti ci mostriamo così come siamo.

Col gesto ci tradiamo nella misura in cui esso diventa una allusione della quale non siamo consapevoli. 

Studiando il gesto come modo di essere possiamo trovare il significato dei gesti, allora saremo forse in grado di intravedere qualche segreto della personalità dei nostri simili.

Ci sono mille modi di fumare:

La sigaretta viene tenuta con l’estremità delle dita tese: Indice di eleganza e raffinatezza, ma se il gesto è esagerato allora ci troviamo di fronte a un tipo snob.

La sigaretta tenuta vicino alla base delle dita flesse: Indica un temperamento pratico portato all’azione, è un gesto maschile.

La sigaretta rimane spesso appiccicata alle labbra anche quando parla: Il soggetto è ostinato, manca di elasticità mentale e larghezza di vedute. 

La sigaretta viene tenuta orizzontalmente tra il pollice e l’indice: Personalità molto ricca, molto estroversa, decisa, senza ripensamenti.

La sua attività nasconde un’ansietà spesso continua che si manifesta proprio attraverso il vizio del fumo, infatti questo gesto viene compiuto da chi accende una sigaretta con la cicca della precedente.

Anche il modo di spegnere una sigaretta assume un significato: La persona che si accanisce sul mozzicone, schiacciandolo nel portacenere fino a ridurlo in polvere, nasconde una grande aggressività spesso dissimulata sotto un’apparenza di disciplina e serietà.

I fumatori di pipa hanno la necessità di rassicurazioni e tenere lontano i dispiaceri, pericoli e pensieri sgradevoli esprimendosi in modo molto evidente attraverso i numerosi riti, lenti e complicati, impliciti nel fatto di fumare la pipa con tutta l’attrezzatura.

Sembra infatti che predomina questo aspetto del carattere nel fumatore di pipa, il quale ostenta l’affermazione di se stesso.

12