Comunioni e Cresime: I riti religiosi di primavera

Comunioni e Cresime: i riti religiosi di primavera

In primavera vengono celebrati Comunioni e Cresime.

Ma quanto ne sappiamo sul loro significato?

Dalla metà di maggio fino alla metà di giugno, il bambino che raggiunge l’età scolare di 8-9 anni affronta la Prima Comunione.

La Comunione è una celebrazione religiosa che introduce il bambino alla Fede Cristiana: il sacramento verso Dio.

La Prima Comunione

La Prima Comunione è un passo importante nella vita del bambino.

Dopo un cammino spirituale che inizia a 6 anni, con il Catechismo, apprende il significato dell’Eucarestia.

Nostro figlio entra a far parte della comunità del popolo di Dio, e impara a conoscere gli aspetti della religione.

Durante il suo cammino spirituale impara la funzione domenicale, la Messa.

Attraverso la preghiera e la funzione liturgica, il bambino si integra nella comunità religiosa coinvolgendo anche i genitori in questo passo importante.

La Cresima

La Cresima avviene generalmente intorno ai 12 anni.

La fede del bambino, nell’età preadolescenziale, si rinnova ulteriormente ma con un aspetto diverso.

Questa volta ha la consapevolezza del significato religioso e lo affronta senza la mediazione dei genitori.

Il percorso alla data della Cresima, come funzione religiosa, avviene circa dopo due anni dalla Prima Comunione.

L’adolescente impara il significato del Sacramento rafforzardo la sua fede con più consapevolezza.

Per rinnovare l’impegno consapevole di essere testimone di Dio, sarà affiancato da due testimoni, la madrina e il padrino.

I testimoni dovranno sostenerlo nel suo lungo percorso di vita, assumendosi un ruolo importante di guida nei confronti di Dio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *