Amici Animali Consigli Utili

Pet Terapy: Superare ansia e stress con l’aiuto degli animali

Pet Terapy: Superare ansia e stress con l’aiuto degli animali

Curarsi con gli animali sembra essere la miglior terapia.

Che siano gatti, cani, roditori o altri animali, circondarsi dei nostri amici non solo rafforza il benessere e il piacere, ma è diventato un vero e proprio cult.

Si tratta della Pet Terapy, una terapia sempre più diffusa nella vita di tutti i giorni.

I nostri amici, fra le mura domestiche, per alleviare le nostre giornate, ci aiutano ad allentare stress e nervosismo.

Circondati del loro amore sincero e unico, non solo sono di compagnia, la loro presenza fa bene al nostro benessere.

La Pet Terapy, in campo medico, ha fatto enormi passi avanti, è diventata un vero e proprio percorso nella specializzazione di cure per le malattie più gravi, come i disturbi da ansie nervose.

Gli anglosassoni la chiamano Pet Terapy, in Italia è meglio conosciuta come Utac, Uso terapeutico di animali di compagnia.

Questa terapia è diventata uno dei trattamenti nelle cure di vere e proprie patologie sostituendo gli affetti mancati, o smorzando effetti negativi nel paziente che ne ha sofferto o subito traumi nella sua sfera affettiva.

La Pet Terapy aiuta quindi ad avere un contatto con il mondo esterno, fisico e mentale.

Non solo per gli adulti, aiuta anche bambini che presentano problematiche nel rapporto con quello che li circonda, favorendo anche le attività esterne all’aria aperta.

La compagnia di cani e cavalli sembra aiutare moltissimo in questo senso, infatti aiuta nell’attività motoria oltre che al contatto con la natura.

E’ consigliata sia per la riabilitazione di pazienti appena usciti dall’ospedale, sia per superare le proprie ansie o fobie.

Insomma, la compagnia degli animali, soprattutto se si tratta del nostro amico più fidato, diventa così la nostra miglior terapia nella nostra vita quotidiana, e poi fa bene anche a Fido che riceverà in questo modo uno scambio reciproco di affetto e coccole.

Ti Potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *