Perché bisogna vaccinarsi contro l’Influenza australiana?

12

Perché bisogna vaccinarsi contro l’Influenza australiana?

L’Influenza australiana sta per arrivare anche in Italia ed è preceduta da notizie preoccupanti.

I virus hanno colpito duramente la popolazione in Australia, infatti si sono registrati un aumento dei contagi con annessi decine di decessi.

Come ogni anno si prevede l’influenza più brutta e pericolosa degli ultimi decenni, e anche per questa volta sembra che l’allarme vadi oltre i confini.

Secondo le previsioni sanitarie sembra che la temuta influenza australiana possa mettere a letto almeno 5 milioni di italiani.

Senza contare poi gli 8-10 milioni di persone alle prese con le sindromi parainfluenzali.

Perché Vaccinarsi contro l’Influenza?

Per prevenire l’influenza gli esperti consigliano il vaccino antinfluenzale.

Ciò non significa che non saremmo immuni all’influenza, ma che servirà come protezione contro i virus influenzali e non, oltre ai virus parainfluenzali.

Importante è anche il non diffondere il contagio, come? Semplicemente restarsene a casa.

Se accusiamo sintomi e quindi siamo malati, non bisogna per forza andare al lavoro o a scuola, meglio curarsi restando a letto e al caldo.

Gli esperti raccomandano la vaccinazione soprattutto nei soggetti più a rischio, tenendo conto che il diffondersi dei virus influenzali avvengono solitamente dopo Natale.

Chi dovrebbe vaccinarsi contro i virus dell’influenza?

L’Organizzazione mondiale della Sanità ha messo a disposizione tutte le indicazioni necessarie per chi deve vaccinarsi.

Le categorie più a rischio sono coloro che presentano patologie e condizioni che ne aumentano il rischio di complicanze.

Il vaccino è consigliato a:

Donne e uomini dai 65 anni in su
Bambini oltre i 6 mesi
Ragazzi e adulti affetti da particolari patologie
Bambini e adolescenti in speciali trattamenti
Donne in gravidanza dal 3° mese
Pazienti degenti in strutture a lungo termine
Medici, sanitari e familiari che sono a contatto con soggetti ad alto rischio
Persone che stanno a contatto o a distanza con altre persone e animali
Tutti coloro che comunque presentano particolari condizioni

Chi invece non deve vaccinarsi sono i neonati, i soggetti a rischio di allergia, quelli che hanno già in corso una malattia media o grave e con o senza febbre.

In questo caso il medico di base o il pediatra di famiglia sono a disposizione per dare chiarimenti, consigli e informazioni al riguardo.

Print Friendly, PDF & Email
Vuoi Ricevere le Ultime News? Iscriviti alla Newsletter!
12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento