Perchè bisogna limitare gli zuccheri?

Perchè bisogna limitare gli zuccheri?

Vi capita mai di avere voglia di qualcosa di dolce?Ebbene,può essere per una variazione del livello di glucosio nel sangue,segnale che forse dovremmo cambiare qualcosa nella nostra alimentazione.

Quando mangiamo carboidrati infatti il livello di glicemia si alza,e lo fa tanto più rapidamente quanto più facilmente i carboidrati sono digeriti e assorbiti.

Il picco glicemico stimola una adeguata formazione di insulina per indirizzare il glucosio alla formazione di energia e conservare gli avanzi come glicogeno e grasso,questo comporta l’abbassamento della glicemia,anche di tanto se il rilascio di insulina è stato elevato.

Zucchero chiama zucchero e a lungo andare serve sempre più insulina per ottenere lo stesso risultato,primo passo verso il diabete e il sovrappeso,quindi è meglio preferire carboidrati ad assorbimento più lento,i carboidrati complessi,meglio ancora se da farine integrali,o comunque ricordarci di accompagnare sempre con alimenti ricchi di fibre un pasto in cui siano presenti carboidrati semplici.

Ovviamente i carboidrati devono esserci nella nostra alimentazione quotidiana,ma secondo la dieta mediterranea devono costituire il 60% dell’energia che assumiamo ogni giorno,ma di questi almeno i tre quarti devono venire da carboidrati complessi,e solo un quarto dai semplici,quelli naturalmente contenuti negli alimenti come frutta e latte o quelli che aggiungiamo per dolcificare.

In questo modo si assicureranno un adeguato rifornimento di energia,costante nel tempo.

Quali zuccheri semplici dovremmo limitare?

I zuccheri comunemente usati per preparare dolci o per zuccherare il caffè,lo zucchero bianco,lo zucchero grezzo,il miele,hanno più o meno lo stesso potere calorico e fanno aumentare rapidamente il picco glicemico,e nessuno di questi è migliore o peggiore degli altri e non esistono differenze qualitative,l’unico motivo per preferire l’uno all’altro è il gusto.

Esistono poi dolcificanti che sostituiscono lo zucchero con quasi nullo potere calorico,in genere i prodotti che li usano riportano in etichetta light o diet,e comunque solo per chi ha il diabete il consumo degli edulcoranti artificiali è consigliabile.

Per tutti gli altri,specie per i bambini,non lo è,nemmeno in caso di diete ipocaloriche.

L’uso di questi edulcoranti non permette di ridurre il peso se non si diminuisce la quantità totale di calorie e non si pratica attività fisica per almeno 30 minuti al giorno.

12