Come pulire i vetri senza lasciare aloni

Come pulire i vetri senza lasciare aloni

Pulire i vetri richiede un lavoro di gomito e lungo.

Sottoposti alle intemperie del tempo, quindi acqua, sporco e polvere, dobbiamo far fronte anche agli aloni che solitamente restano nonostante i nostri sforzi.

Pulire i vetri richiede quindi una certa strategia.

Il detergente e il panno che utilizziamo sono molto importanti.

Se si scelgono i detergenti spry, dovranno essere quelli apposta per vetri.

Altrimenti possiamo farlo noi con una soluzione fatta di aceto, acqua, alcool e bicarbonato.

Il panno deve essere di daino o in microfibra, quelli che perdono peli sono invece da eliminare.

Per pulire vetri grandi come vetrate, servono comunque attrezzi appositi.

Per pulire vetri poco sporchi basta usare il detergente.

Pulire invece vetri molto sporchi, prima li laviamo con acqua calda con una spugna, o anche con il sapone dei piatti.

Una volta asciutto, si utilizza il detergente rimuovendolo con un panno.

Un segreto tramandato dalle nonne è il foglio di giornale, usato al posto del panno non lascia aloni.

Per un vetro pulito perfettamente, ricordate di non pulirlo quando i raggi solari filtrano attraverso di esso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *