Come fare per togliere macchie e sporco di tutti i giorni

Come fare per togliere macchie e sporco di tutti i giorni con i consigli della casalinga.

Come togliere ad esempio macchie ostinate sulla camicia, calcare e via discorrendo..

Non sempre però la soluzione è quella giusta, talvolta le macchie restano e il calcare spesso corrode la parte su cui si posa.

Ecco alcuni consigli pratici per risolvere alcuni problemi di tutti i giorni

Come togliere i pelucchi dal velluto:

  1. Per togliere i pelucchi dal velluto lavatelo e lasciatelo asciugare molto lentamente.
  2. Mentre è ancora umido spazzolatelo,i pelucchi verranno via facilmente.
  3. Per toglierli dagli altri tessuti aggiungete 1 bicchiere di aceto bianco nell’ultimo risciacquo.

Come pulire le camicie:

  1. Per eliminare lo sporco sui colletti e polsini delle camicie, tagliate 1 limone, passatelo sui punti critici, lasciate poi il capo in ammolle per almeno 2 ore.
  2. Procedete quindi al normale lavaggio.

Le lenzuola di cotone:

  1. Se le lenzuola di cotone si sono ingiallite, oltre ai detersivi, aggiungete direttamente nella lavatrice un sacchetto di tela contenente alcuni gusci di uova triturati.

Pulire la lavatrice:

  1. Per pulire la lavatrice fate un ciclo di lavaggio completo a 30° e versare 4 litri di aceto.
  2. I tubi e le manichette si puliranno perfettamente e si eliminerà facilmente ogni residuo disapone.

Il posacenere:

  1. Per pulire il posacenere che presenta macchie di nicotina, strofinate con un tappo di sughero intriso di sale fino.

Come togliere il calcare dai recipienti:

  1. Per togliere il deposito calcareo dai recipienti basta farvi cuocere a lungo delle bucce di patata.

Pavimento in ceramica:

  1. Per pulire i pavimenti in ceramica basta spruzzare direttamente un pò di alcool nell’acqua tiepida.

Il pettine:

  1. Per avere il pettine sempre pulito lavatelo con acqua con aggiunta di qualche goccia di ammoniaca, lasciandolo ammolle per circa un’ora.

Pulire le cornici dorate:

  1. Le cornici di legno dorate si spolverano con un pennello morbido, se sono intarsiate.
  2. Per togliere le macchie si passa uno spazzolino da denti con delicatezza, bagnato con una miscela preparata con 3 albumi montai a neve aggiungendo 1 cucchiaio di candeggina.
  3. Ripassare quindi con un panno pulito e morbido.

Pulire le cornici al naturale:

  1. Le cornici di legno naturale si puliscono con l’olio d’oliva.
  2. Inumidite un batuffolo di cotone e passatelo delicatamente sul legno.

Pulire il tappeto:

  1. Per ravvivare il colore del vostro tappeto strofinatelo energicamente con una spazzola dopo che avrete sparso foglie di tè inumidite.
  2. Oppure spazzolate con una spulsione d’acqua e aceto bianco.

Pulire il computer:

  1. Per pulire il vostro computer senza danneggiarlo spolverate gli spazi della tastiera con un cotton fioc.
  2. I tasti invece con del cotone imbevuto di alcool.
  3. Sullo schermo usate un prodotto antistatico per evitare l’accumulo della polvere.

Come pulire il forno:

  1. Per pulire il forno scaldatelo per 20 minuti, poi spegnetelo e fatelo raffreddare un pò.
  2. Prendete 2 bacinelle, una con ammoniaca e una con acqua caldissima.
  3. Lasciate riposare per una notte intera, pulite poi con una spugna imbevuta con il succo di limone.

Come pulire la caffettiera:

  1. Per pulire la caffettiera dovete usare l’acqua calda per l’interno.
  2. Per l’esterno usate invece sale grosso o limone.

Come pulire il rame:

  1. Per lucidare gli oggetti in rame è sufficiente strofinarli con un panno imbevuto di aceto, in cui sia stato sciolto un pizzico di sale.

Pulire con la benzina:

  1. La benzina ha un elevato potere sgrassante e va usata con molta cautela.
  2. La raccomandazione è quella di prestare attenzione dato che può provocare intossicazione e allergia.

Ammoniaca:

  1. L’ammoniaca è un prodotto gassoso,e le sue proprietà sono sgrassanti.
  2. Si utilizza sempre in ambienti arieggiati dato che è anche un prodotto irritante.
  3. L’ideale è usare 10 ml. per ogni litro d’acqua tiepida.

Come usare gli oli essenziali:

  1. Gli oli essenziali sono delle piccole bottigliette.
  2. Si possono fare detersivi in casa,senza danneggiare l’ambiente e meno dannosi per l’organismo.

Ecco un elenco utile di alcuni prodotti e le loro proprietà:

  • Alloro: antibatterico.
    Arancio: antibatterico
    Canfora: antibatterico.
    Citronella: antibatterico.
    Eucalipto: antibatterico e antibiotico.
    Lavanda: antibatterico.
    Limone: antibatterico e antibiotico.
    Timo: antibatterico.
    Tea tree: antibiotico, antivirale e antibatterico.
    Alcool: l’alcool ha un potere sgrassante, diluito con acqua si utilizza per pulire vetri o lavare i pavimenti. Passato puro sui sanitari, oltre a essere un ottimo detergente, ha anche un’azione disinfettante..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *