11 settembre 2001 Perché è un giorno da ricordare?

11 settembre 2001 Perché è un giorno da ricordare?

L’11 settembre 2001 è il giorno che segna per sempre l’America e il mondo intero.

Ricordata come ‘Gli attentati dell’11 settembre‘, spesso è citata dall’opinione pubblica con i più gravi attentati terroristici dell’età contemporanea.

L’11 settembre 2001 vi sono stati una serie di quattro attacchi suicidi che causarono la morte di oltre 2.997 persone e il ferimento di oltre 6.000.

Breve Storia

Gli attacchi furono organizzati e realizzati da un gruppo di terroristi aderenti ad al-Qaida contro obiettivi civili e militari negli Stati Uniti.

Intenzionalmente fecero schiantare due degli aerei contro le Torri Nord e Sud del World Trade Center di New York.

I due grattacieli poco dopo collassarono causando gravi conseguenze e danni anche agli edifici vicini.

Il terzo aereo invece fu dirottato contro il Pentagono, mentre il quarto, diretto contro la Casa Bianca, si schiantò in un campo a Shanksville, nella contea di Somerset, dopo che i passeggeri tentarono di riprendervi il controllo senza riuscirci.

Gli attentati causarono circa 3.000 morti e la maggior parte delle vittime era civile, le diverse nazionalità coinvolte settanta.

A livello mondiale gli attentati ebbero grandi conseguenze, gli Stati Uniti d’America dichiararono Guerra al terrorismo contro i talebani e attaccando l’Afganistan.

L’America diede vita lo Usa Patriot Act, mentre gli altri Stati rafforzarono la loro legislazione anti-terrorista.

Le Conseguenze

I danni subiti dagli attacchi degli attentati ebbero un’impatto negativo sull’economia.

Le Borse rimasero chiuse per una settimana registrando enormi perdite, la Lower Manhattan si fermò per via degli edifici distrutti il cui valore si esprime in miliardi di dollari.

I danni subiti dal Pentagono furono riparati un anno dopo e sul luogo fu eretto un piccolo monumento commemorativo.

Il World Trade Center invece è stato più problematico, a seguito di controversie sulla loro ricostruzione sono sorti diversi problemi riguardo a possibili progetti e tempi necessari al completamento.

Oggi, al posto delle fondamenta delle Torri, vi sono due fontane.

I danni provocati dagli attentati dell’11 settembre 2001 sono per l’economia sono stati ben più grandi, oltre alle Torri Gemelle, due grattacieli e numerosi altri edifici furono distrutti o gravemente danneggiati.

Molti di essi non furono più ricostruiti ma demoliti a causa dei gravi ed estesi danni, altri invece riportarono danni moderati e quindi riparabili.

Le Vittime

Le vittime degli attentati furono esattamente 2.974, di cui 2.603 a New York e 125 al Pentagono.

A questa cifra andiamo a sommare le vittime sugli aeroplani, rispettivamente 87 sul volo American Airlines 11, 60 sul volo United Airlines 175, 59 sul volo American Airlines 77 e 40 sul volo United Airlines 93.

I passeggeri che hanno perso la vita l’11 settembre sugli eroplani sono per un totale di 246, tra loro non ci fu nessun superstite.

Delle persone rimaste uccise 24 risultano ancora disperse, inoltre c’erano anche 343 vigili del fuoco, 72 agenti delle forze dell’ordine e 55 militari.

I dirottatori degli aerei rimasti uccisi sono 19, e 90 sono i Paesi che persero cittadini negli attacchi al World Trade Center.

L’11 settembre 2001 non si può non ricordare, chi si trovava sulle Torri in fiamme ha tentato di salvarsi buttandosi di sotto, e per quanto possibile ai soccorritori, a causa delle polveri di cenere e della scarsa viabilità, nessuno fu salvato.

Teoria del Complotto

Le teorie formulate a seguito degli attacchi sono numerose, sia gli Stati Uniti e il mondo intero sono stati sollevati diversi dubbi circa il reale svolgimento dei fatti.

Secondo la natura, l’origine e i responsabili degli attentati, dubbi e teorie hanno dato luogo a innumerevoli dispute e controversie.

I resoconti ufficiali sull’accaduto sono stati contestati, questo suggerisce che le persone con incarichi di responsabilità negli Stati Uniti potevano essere a conoscenza del pericolo.

Secondo sempre le supposizioni chi sapeva ha preferito tacere, o comunque che individui estranei ad Al-Qaida avrebbero partecipato alla pianificazione o all’esecuzione degli attacchi.

Secondo il parere degli ingegneri civili il collasso delle Torri Gemelle sarebbe stato provocato dagli impatti ad alta velocità degli aerei e dalla conseguenza di incendi.

Print Friendly, PDF & Email
Vuoi Ricevere le Ultime News? Iscriviti alla Newsletter!
12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento